Riflessione sul Vangelo domenicale [archivio]

XXXIII Domenica T.O. Anno B
18 Novembre 2018

Secondo voi, i governi e l‘umanitá intera torneranno indietro per eliminare la legge del divorzio, ormai diffusa in tutto il mondo, che è una legge scassa-famiglie e che lascia immaturi sull’impegno del matrimonio, tanti giovani? Assolutamente no! È una grande “conquista” sociale, si dice! Secondo voi, i governi e l’Umanitá intera torneranno indietro per togliere la legge dell’aborto che è una legge omicida e dalle conseguenze negative, psichiche e mentali, sia per le donne che abortiscono che per i loro partner? Assolutamente no! Guai a chi tocca questo “diritto umano”, si dice! Secondo voi, i governi e i gruppi di potere eviteranno di emanare leggi a favore del cambiamento di sesso, a favore dell’eutanasia, a favore della cosiddetta famiglia omosessuale o lesbica, a favore della compravendita dei bambini attraverso una innaturale adozione? Assolutamente no! Anzi tutto sta andando verso quella direzione; e guai a chi si mette di traverso! Secondo voi i governi e l’umanitá intera riusciranno con le loro forze a purificare l’acqua che si beve e l’aria che si respira; riusciranno con le loro forze a eliminare i veleni dai cibi che mangiamo, a far sparire le malattie create dall’uomo stesso e provocate dalla manipolazione scientifica dei vegetali, degli animali, degli stessi esseri umani? Secondo voi i governi riusciranno a portare giustizia, uguaglianza, pace, benessere per tutti sulla terra, loro che l’ingiustizia, la disuguaglianza, le guerre, le distruzioni e la povertà le provocano attraverso le loro leggi?
Ebbene se l’uomo non ne vuole sapere o non è piú capace di eliminare tutte quelle sozzure, tutta quella spazzatura che ha accumulato e che lo sta distruggendo, CI PENSERÁ IL CIELO, ci dice Gesú oggi. Abbiate gli occhi aperti, sappiate riconoscere i segni dei tempi.  Il colmo del male ci sará quando, Colui che inganna l’Umanitá, mettendola contro Dio, cioè Satana, riuscirá a sedere, travestito da Santo e da Benefattore dell’Umanitá, nel cuore stesso del Tempio del Signore, cioè nel cuore stesso della Cristianitá. La grande tribolazione, di cui Gesú oggi parla nel Vangelo é per purificare ció che l’uomo, nella sua superbia, nel suo abuso di potere, nella sua falsa scienza, o in nome della religione, tradita, ha sporcato, devastato, distrutto, in ogni campo, nel campo umano e nel campo di Dio. Se l’uomo non è capace, ci penserá il cielo a portare ordine, armonia, giustizia e pace. La grande tribolazione, di cui parla oggi Gesú, non è la fine del mondo e non verrá neppure alla fine del mondo. La grande tribolazione non verrá per distruggere, ma per purificare. La grande tribolazione è un momento di passaggio, da un mondo putrefatto, corrotto e immorale, quale é quello attuale, ad un mondo purificato dal male. Se l’uomo non è capace da solo, attraverso la fede, a capire e accettare Gesú come il Signore del cielo e la terra, e a seguire i suoi insegnamenti, ci penseranno il cielo e la terra, sconvolti e scandalizzati, a farglielo capire a quest’uomo. attraverso una grande tribolazione. AVVISANDOCI, Gesú oggi non vuole creare panico e paura, ma soltanto vuole invitare questa generazione ad avere occhi aperti e orecchie attente, per rendersi conto in che stato si sia ridotto e per reagire in modo giusto e buono. Gesú non vuole spaventare o fare arrabbiare gli uomini, ma non vuole neppure nasconderci le conseguenze a cui andiamo incontro, dopo secoli e secoli, leggi e leggi, guerre e guerre, ingiustizie e ingiustizie, schiavitú e schiavitú, immoralitá e immoralitá in una parola, le conseguenze a cui andiamo incontro dopo anni ed anni di instancabile servizio reso al male, a Satana, da parte di gran parte dell’Umanitá. Dovremmo, anzi, ringraziare Gesú per averci avvisati! Questa tribolazione non fará sparire l’Umanitá, ma la purificherá proprio per farla sopravvivere.
Cosa ci sará dopo la grande purificazione? Come sará l’Umanitá dopo? Gesú non ha voluto dircelo, quindi non lo sappiamo.  Sappiamo peró, che inizierá un tempo nuovo, il tempo dello Spirito Santo, il tempo in cui tutti riconosceranno Dio Padre Creatore, Gesú Figlio Redentore, lo Spirito Santo, Guida dell’Umanitá e tutti lo seguiranno! Una cosa, peró è certa: noi e la nostra libertá, possiamo fare quello che vogliamo della Parola di Gesú, possiamo accettarla o rifiutarla, amarla o ridicolizzarla, seguirla o calpestarla, ma, attenzione: noi passeremo, la Parola di Gesú non passerá, perché non sono chiacchiere o opinioni passeggere, come quelle degli uomini, la Parola di Gesú é Spirito e Vita.  
Infine, un’ultima domanda: quando accadrá tutto questo? Quando ci sará la grande tribolazione e con essa la grande purificazione? Nessuno lo sa. Solo il Padre lo sa; e sa anche che tutto potremmo fermare o almeno limitare i danni. Come? Pregando! E smettendo di prendere in giro Dio e la Parola del suo Figlio Gesú!

vai all'archivio »