Letture della Domenica

 

SANTA MESSA

 

ANNO A

 

 

31 Maggio 2020

DOMENICA DI PENTECOSTE

ANNO A

 

PRIMA LETTURA

Dagli Atti degli Apostoli (2, 1,-11).

Quando venne il giorno della Pentecoste, i credenti erano riuniti tutti insieme nello stesso luogo. All´improvviso si sentí un rumore in cielo, come quando tira un forte vento, e riempí tutta la casa dove si trovavano. Allora videro qualcosa di simile a lingue di fuoco che si separavano e si posavano sopra ciascuno di loro. Tutti furono riempiti di Spirito Santo e si misero a parlare in altre lingue, come lo Spirito Santo concedeva loro di esprimersi. A Gerusalemme c´erano Ebrei, uomini molto religiosi, venuti da tutte le parti del mondo. Appena si sentí quel rumore, si radunó una gran folla, e non sapevano che cosa pensare. Ciascuno infatti li sentiva parlare nella propria lingua, per cui erano pieni di meraviglia e di stupore e dicevano: “Questi uomini che parlano non sono tutti Galilei? E allora, come mai li sentiamo parlare nella nostra lingua nativa? Noi apparteniamo a popoli diversi. Eppure tutti noi li sentiamo annunziare, ciascuno nella propria lingua, le grandi cose che Dio ha fatto“.

 

SALMO RESPONSORIALE

Rit: Manda il tuo Spirito, Signore, a rinnovare la terra.

Benedici il Signore, anima mia!
Sei tanto grande, Signore, mio Dio!
Quante sono le tue opere, Signore!
Le hai fatte tutte con saggezza;
la terra è piena delle tue creature. Rit,

Togli loro il respiro: muoiono,
e ritornano nella loro polvere.
Mandi il tuo spirito, sono creati,
e rinnovi la faccia della terra. Rit.

Sia per sempre la gloria del Signore;
gioisca il Signore delle sue opere.
A lui sia gradito il mio canto,
io gioirò nel Signore. Rit.

 

 

SECONDA LETTURA

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai cristiani di Corinto (12,3-7.12-13)

Carissimi, vi sono diversi doni, ma uno solo é lo Spirito. Vi sono diversi modi di servire, ma uno solo é il Signore. Vi sono molti tipi di attivitá, ma chi muove tutti all´azione, é sempre lo stesso Dio. In ciascuno, lo Spirito si manifesta in modo diverso, ma sempre per il bene comune. Cristo é come un corpo che ha molte parti. Tutte le parti, anche se sono molte, formano un unico corpo. E tutti noi credenti, schiavi o liberi, di origine ebraica o pagana, siamo stati battezzati con lo stesso Spirito per formare un solo corpo, e tutti siamo stati dissetati dallo stesso Spirito.

 

 

VANGELO

Dal vangelo secondo Giovanni (20,19-23)

La sera di quello stesso giorno, il primo della settimana (cioé la domenica), i discepoli se ne stavano con le porte chiuse per paura dei capi ebrei. Gesú venne, si fermó in piedi, in mezzo a loro e li salutó dicendo: “La pace sia con voi“. Poi mostró ai discepoli  le mani e il fianco, ed essi si rallegrarono di vedere il Signore. Gesú disse di nuovo: “La pace sia con voi. Come il Padre ha mandato me, cosí io mando voi“. Poi soffió su di loro e disse: “Ricevete lo Spirito Santo. A chi perdonerete i peccati, saranno perdonati; a chi non li perdonerete, rimarranno non perdonati“.

 

PREGHIERA DEI FEDELI

C: Poiché abbiamo lo spirito che ci dá la capacitá di invocare il Padre, rivolgiamo con affetto le nostre preghiere a Dio, Padre onnipotente.

L: Preghiamo insieme con fede e diciamo:
A: Ascoltaci o Signore.

  • Per la Chiesa del Dio vivo, perché rinnovata dalla luce, dalla forza e dall‘amore dello Spirito Santo, infiammi con il suo servizio il mondo intero, preghiamo:
     
  • Per tutte le iniziative, che promuovono la pace e la concordia tra i popoli, preghiamo:
     
  • Per quanti sono oppressi da angustie e da difficoltá, perché siano sollevati dal conforto dello Spirito Santo, preghiamo:
     
  • Per noi tutti, qui riuniti nel Signore, perché la grazia che proviene dai Sacramenti del Battesimo e della Cresima, sia rinnovata in noi, preghiamo:

C: Signore, ascolta le preghiere del tuo popolo; e per la tua bontá concedi a noi ció che ti chiediamo, anche se non lo meritiamo. Per Cristo nostro Signore…

A: Amen.