Summit

4 Luglio 2014

SUMMIT

„Dicono che l’intelligenza degli uomini sia in ribasso“,
disse uno scimpanzé, in pieno summit, cioè in piena assemblea mondiale, davanti a tutti i rappresentanti degli animali del mondo.
“Non mi pare”, rispose un elefante, “anzi, mai come adesso gli uomini vanno orgogliosi dei loro progressi tecnici, industriali e scientifici".
“Forse ha ragione lo scimpanze”, riprese un’aquila; “lo posso dire con certezza, io che ho sotto controllo tutto il pianeta, dall’alto dei miei voli; gli uomini stanno perdendo la testa. Infatti in tutto il mondo i giornali e le televisioni non fanno che informare sulle guerre che si scatenano da un continente all’altro della Terra. Si ammazzano l’un l’altro, senza ragionevole motivo, che non sia l’orgoglio, gli interessi economici e il dominio l’uno sull’altro. E poi c’è anche la moda dei kamikaze”.
“Kamikaze?", chi sono questi?”, domandó timidamente una colomba.
“Kamikaze, sono quelli che hanno voglia di ammazzare se stessi e ammazzare anche gli altri, nei loro stupidi progetti di suicidio”, intervenne subito un vecchio leone saggio e ricco di esperienza; “e il peggio è che riescono quasi sempre a portare a termine i loro criminali propositi”.
“Forse la cosa è piú complessa”, osservó pacatamente la tartaruga. “Forse questi uomini sono disperati. Ma io direi che non è tanto l’intelligenza dell’uomo ad essere in ribasso, quanto i sentimenti; io penso che si tratta di una malattia di cuore: l’uomo è malato di cuore!”.
“Che c’entra il cuore”, disse subito un esuberante caimano, “qui si tratta di menti malate, di intelligenze esaltate, impazzite”.
“Certo, sono d’accordo con te, fratello”, riprese la saggia e anziana tartaruga, “ma è il cuore che ha potere sulla mente. E se il cuore è malato di odio, di rancore, di orgoglio, di egoismo, di rabbia, sono malate della stessa malattia anche le idee e quindi anche i comportamenti, le azioni, le opere. Da qui i matrimoni falliti, le guerre, le leggi piú stravaganti, i comportamenti criminosi di marito contro mogli e viceversa, per qualche amante di troppo, di genitori contro figli e viceversa per qualche rimprovero, di nipoti contro nonni per pochi euro, e tante altre numerose violenze e mostruositá di questi cosiddetti <umani>, che di umano, spesso hanno solo il nome e la maschera”.

**********************************************

È dal cuore
che vengono tutti i pensieri malvagi
che portano al male:
gli assassinii,
i tradimenti tra marito re moglie,
i peccati sessuali, i furti,
le menzogne, gli insulti.
Sono queste le cose
che fanno diventare l'uomo...
disumano e peccatore.

(Mt. 15, 19-20)



Vai all'archivio »