Pensa bene di tutti · Parla bene di tutti · Fai del bene a tutti!
 

Buone ferie a tutti * Le 4 mogli
30 Luglio 2022

L’UFFICIO DELLA MISSIONE RIMARRÁ
CHIUSO PER FERIE
DAL 30 LUGLIO
AL 03 SETTEMBRE 2022

In casi URGENTI
rivolgersi alla Parrocchia tedesca
della zona in cui si abita.

LA S. MESSA
IN LINGUA ITALIANA
RIPRENDERÀ:

SABATO
03 SETTEMBRE 2022
a Meßkirch ore 17,00

*
DOMENICA 
04 SETTEMBRE 2022
a Singen ore 9,00
Villingen ore 11,15
Freiburg ore 16,00

BUONE FERIE
A TUTTI

**********************

LE QUATTRO MOGLI

C'era un commerciante, molto ricco, che aveva 4 mogli. Lui amava la sua quarta moglie più di tutte. La abbelliva con vestiti eleganti, la accontentava in tutti i piaceri della vita, le pagava tutti i divertimenti e la trattava con molta attenzione e con tutta la dolcezza possibile. Si prendeva grande cura di lei, non le faceva mai mancare nulla e le dava sempre il meglio di tutto. Amava moltissimo anche la sua terza moglie. Era molto orgoglioso di lei ed era sempre quella che presentava ai suoi amici. Il commerciante ricco, peró, aveva sempre una tremenda paura: che lei lo lasciasse e che fuggisse con altri amanti. Lui amava anche la sua seconda moglie. Era una persona molto premurosa e sempre paziente; era la moglie che piú delle altre consigliava molto bene, in tutto, il suo marito ricco. Ogni qualvolta l’uomo affrontava dei problemi, si rivolgeva sempre alla sua seconda moglie e lei riusciva ad aiutarlo e a farlo uscire dalle situazioni difficili. La prima moglie del comerciante ricco, invece, era una partner molto fedele e aveva dato grandi contributi nel fargli acquistare e conservare la sua ricchezza; come anche nell’orientarlo nei suoi affari e nei suoi successi e nella cura della famiglia. Ma quel commerciante ricco… non amava la prima moglie; ed anche se lei amava moltissimo e profondamente il marito, lui non si prendeva cura di lei e la trascurava totalmente. Un giorno, quel commerciante cadde ammalato. Si aggravava sempre di piú. Dopo 5 mesi, capì di stare in punto di morte. Pensò allora a tutta la sua vita benestante, comoda e ricca, e disse fra sé e sé: "Ora ho 4 mogli con me. Ma quando io muoio, me ne andrò da solo. Che tristezza! Così disse alla sua quarta moglie: "Io ti ho amato più di tutte le altre, ti ho dato i migliori vestiti e ho avuto la massima cura di te. Ora che io sto morendo, vuoi seguirmi e tenermi compagnia?".  "Assolutamente no!", rispose la quarta moglie e si allontanò senza aggiungere altro. La risposta fu come una pugnalata nel cuore del marito.  Egli allora, con tristezza, chiese alla terza moglie: "Io ti ho tanto amato per tutta la mia vita, ho lavorato moltissimo e fatto tantissimi sacrifici per te. Ora che sto morendo, vuoi seguirmi e tenermi compagnia?". "Neanche per sogno!" rispose la terza moglie. "La vita qui è così bella! Quando morirai, saró libera e mi sposerò di nuovo!". Il cuore dell’uomo diventó di ghiaccio! Domandò poi alla seconda moglie: "Mi sono sempre rivolto a te per aiuto e tu sempre mi hai aiutato. Ora ho bisogno di nuovo del tuo aiuto. Ora che sto morendo, vuoi seguirmi e tenermi compagnia?". "Mi dispiace molto, ma non posso aiutarti. Tutt’al più posso provvedere al tuo funerale e tenere pulita la tua tomba". La risposta gli fece quasi scoppiare il cuore. Ad un certo punto sentí una voce, alle sue spalle, che gli diceva: "Io verrò con te! E non mi preoccuperò di dove andrai". Il commerciante si girò e vide la sua prima moglie… Era così magra, pallida e malnutrita, tanto era stata trascurata! Il ricco commerciante, nel vederla in quello stato, ne fu grandemente amareggiato, per essersi quasi totalmente e sempre disinteressato di lei, e disse: "Quanto mi dispiace nel vederti ridotta cosí. Sono molto addolorato, mi sarei dovuto prendere più cura di te quando avevo il tempo!". E fu l’unica che seguí il marito!

Siamo noi quel commerciante ricco. Abbiamo tanti doni e tante capacitá, che utilizzate, ci renderebbe ricco di soddisfazioni e di felicitá. Sembrerebbe strano. Ma anche noi abbiamo… quattro mogli! La quarta moglie è il nostro corpo. Nessun problema nello spendere tempo e denaro per farlo sembrare il meglio possibile? Eppure, ci lascerà quando moriremo! La nostra terza moglie? Tutte le nostre cose materiali che possediamo, i nostri beni, lo status sociale e la ricchezza. Non illudiamoci! Quando moriremo, essi andranno ad altri. La seconda moglie è la nostra famiglia e le amicizie. Tutto sommato, andava bene quando stavamo con loro. Certamente non ci seguiranno, ma..., provvederanno al nostro funerale e al mantenimento della tomba. La prima moglie è, infine, il nostro spirito, spesso trascurato nella nostra vita, impegnati come siamo nella ricerca del benessere, della ricchezza, del piacere, del potere, degli applausi! Eppure, indovina un po’? È l'unico  che ci seguirà dovunque andremo.

E allora…
SPAZIO ALLO SPIRITO,
FINCHÉ SIAMO IN TEMPO!

 

 

vai all'archivio »